Civic hacking è
il libro che parla di

comunità informali prototipi Open Data civic hacking :)

Storie di italiani e italiane che collaborano per trovare soluzioni creative a sfide sociali concrete.

Creatività è trovare nessi nuovi fra cose note - Vilfredo Pareto

Perché ora

Dopo una lunga e onorata carriera di hackitivismo nell'ambito Open Data, Matteo vuole fare chiarezza.
Erika, dal canto suo, non riesce a capacitarsi di quanto poco vengano raccontati gli straordinari atti di civic hacking che ci sono in Italia.

Per chi scriviamo

Questo sarà un libro per i civic hacker, i maker e gli appassionati di openness. Chiunque senta l'esigenza di mettere le mani "in pasta", insomma.
Questo libro è anche per chi vuole capire che accidenti è il civic hacking concretamente.

Poca teoria, tante storie
Non vogliamo scrivere:
  • un manuale;
  • un memorandum;
  • un'autobiografia;
  • una cosa lunga e pallosa;
  • un testo accademico;
  • un vademecum per la PA.

RACCONTACI

ENTRO IL 31 LUGLIO 2017 ALLE 22:00 CEST

Non vogliamo scrivere un libro astratto e teorico, ma vogliamo esperienze dirette e storie di civic hacking che aiutino a far capire il potenziale e la fatica di quello che si può fare.

Pur partendo da esigenze diverse (per Matteo è tempo di fare ordine, per Erika è frustrante vedere quante belle cose vengono fatte senza essere raccontate), concordiamo sul fatto che è tempo di raccogliere storie di Open Data, prototipi, comunità informali e modi di sfruttare le zone grigie (quelle strane possibilità che si creano a volte. Parafrasando Pareto, l’innovazione sta nel creare nessi nuovi tra cose note). Tutto questo per noi è civic hacking: non solo tecnologia, ma un modo per scardinare vecchie abitudini, un modo per riprendersi il proprio ruolo di cittadini, un modo per risolvere problemi. Ci interessa la tua esperienza: le persone cambiano, ma si spera che gli atti di hacking restino, si evolvano, trovino nuove soluzioni.

Hai tra i 500 e i 3000 caratteri (spazi inclusi) per raccontarci il tuo atto di civic hacking. Raccontaci che problema hai individuato, come l’hai risolto (o hai tentato di risolverlo - anche le difficoltà trovano spazio), con chi (se vuoi mettere i nomi, ricordati di dirci anche che tipo di competenze hanno portato) e perché, secondo te, è un atto di civic hacking.

Se vuoi contribuire, per favore leggi attentamente le linee guida qui sotto dove trovi tutto quello che ti serve sapere.

Le prossime tappe

Chi siamo

Matteo Brunati

Erika Marconato